Articles

Aterectomia

Cos’è un’aterectomia?

L’aterectomia è una procedura minimamente invasiva simile all’angioplastica. Viene eseguita per tagliare via la placca che si è accumulata nelle arterie. Dopo che la placca viene rimossa, uno stent può essere posizionato per mantenere l’arteria aperta.

Perché si fa?

L’aterectomia è utile in situazioni in cui la placca dura, con molto calcio, sta bloccando un’arteria. La rimozione di questo blocco ripristina il flusso di sangue attraverso l’arteria. Questa procedura è particolarmente utile per rimuovere i blocchi nei vasi non facili da trattare con stent, o dove le arterie sono ramificate.

Cosa viene fatto?
  • Ti verrà dato un leggero sedativo per via endovenosa per indurre l’anestesia locale.
  • Un catetere che porta un rasoio rotante viene introdotto nella sua arteria femorale attraverso una piccola incisione nella zona inguinale.
  • La placca che causa il restringimento o il blocco dell’arteria viene raschiata via e raccolta in una camera sulla punta del catetere.
  • Il vostro chirurgo inietterà poi un colorante di contrasto e farà una radiografia per cercare eventuali cambiamenti nell’arteria. Il catetere viene rimosso dopo questo passo.
Cosa si può aspettare?
  • Ci vogliono circa due ore per completare una procedura di aterectomia con un tempo supplementare per la preparazione e il recupero.
  • Dovrà rimanere sdraiato per alcune ore.
  • La sua permanenza in ospedale può essere di uno o due giorni se tutto va bene.
  • Potrà iniziare a camminare entro 12-24 ore.
  • Potrà probabilmente riprendere a guidare e a fare esercizio dopo alcuni giorni, secondo il consiglio del suo medico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.