Articles

Come tagliare il peso per le MMA

Molti combattenti di MMA concordano sul fatto che tagliare il peso prima di un combattimento è peggio che allenarsi effettivamente per la lotta. Tagliare circa 5-10 chili è la media per un combattente professionista, al fine di essere al massimo della forza per la loro classe di peso scelta. In effetti, il taglio del peso è considerato un’abilità in sé ed è parte integrante di ciò che è richiesto a un combattente di MMA. I lottatori di MMA sono tenuti a fare il peso entro un tempo specifico (pesatura) e in caso contrario non possono gareggiare.

Che cos’è il taglio del peso?
Il taglio del peso è il modo in cui un pugile manipola il suo peso per aumentare le sue possibilità di vincere un combattimento. Poiché un pugile può abbassare il suo peso durante la pesatura, può presentarsi al combattimento effettivo con un peso superiore di 10-20 libbre rispetto al suo avversario. Questa manipolazione del peso darebbe un vantaggio al concorrente e potrebbe anche influenzare il risultato dell’incontro.
Fate i conti: se pesate più del vostro avversario, probabilmente siete più forti. Questo significa che hai la capacità di infliggere più danni al tuo avversario e di esaurirlo. In uno sport dove le dimensioni e la forza contano, un combattente farebbe di tutto per darsi questo vantaggio. Nelle MMA, in particolare, il peso è vantaggioso per i takedown, il clinch e il controllo a terra.
A causa di questo vantaggio, i combattenti di MMA useranno diverse tecniche per diminuire il loro peso corporeo, disidratandosi al massimo in poco tempo.
Vasopressina
La vasopressina è un ormone anti-diuretico che gioca un ruolo chiave nel mantenere il volume d’acqua nello spazio tra le cellule. La vasopressina aiuta il tuo corpo a superare la disidratazione, attingendo ai suoi meccanismi di conservazione dell’acqua. Semplicemente, la vasopressina inganna il tuo corpo nel pensare di aver immagazzinato abbastanza acqua. Quando si passa attraverso il processo di carico d’acqua (di cui parleremo più avanti), si disattiva la vasopressina, che permette al corpo di continuare a sudare.

Il rovescio della medaglia del taglio del peso
I tagli del peso potrebbero influenzare un combattente non solo fisicamente ma anche mentalmente. Essere disidratati potrebbe prendere un pedaggio sull’allenamento, facendoti sentire debole e stanco. Una frequenza cardiaca elevata, un aumento della pressione sanguigna e un maggiore rischio di lesioni sono anche alcuni dei rischi associati al taglio del peso. Infatti, se un pugile non sta attento, potrebbe anche essere a serio rischio di collasso degli organi. Pertanto, il taglio del peso dovrebbe essere eseguito solo sotto la supervisione di un allenatore o di un nutrizionista.

Il processo di taglio del peso
Prima di decidere di tagliare il peso, è necessario prendere in considerazione quanto segue: il tuo sesso (le donne in genere hanno più difficoltà degli uomini a causa dei loro livelli di estrogeni più elevati), il peso attuale (più sei pesante, più peso puoi tagliare), la percentuale di grasso corporeo attuale (più bassa è la percentuale di grasso corporeo, più peso puoi tagliare) e la genetica (alcune persone sono nate con metabolismi veloci, rendendo più facile per loro tagliare il peso).
2-3 settimane fuori – Ridurre il sale e i carboidrati, controllo delle porzioni
Il tuo obiettivo durante queste settimane è quello di eliminare il peso dell’acqua. Più carboidrati e sale mangi, più acqua il tuo corpo assorbirà. Tuttavia, non dovresti negare totalmente al tuo corpo carboidrati e sodio. Dato che sei ancora lontano dalla tua pesata, devi avere l’energia per allenarti duramente.
1 settimana – Aumentare l’assunzione di acqua (carico d’acqua)
Durante questa settimana, dovrai bere più acqua del solito, circa 8-16 litri di acqua al giorno. Questo ti aiuterà a risciacquare il sale nel tuo corpo, il che ti aiuterà a diminuire il peso dell’acqua in modo naturale. Quando si aumenta l’assunzione di acqua, questa azione innesca la risposta del tuo corpo per eliminare i liquidi in eccesso. Alcuni lottatori scelgono di usare acqua distillata per questo scopo.
Quando ti carichi d’acqua, ricorda che bere troppa acqua in una volta sola ti farà sentire nauseato, letargico o con la testa leggera. Questo è il modo in cui il tuo corpo ti dice che hai esagerato per evitare l’intossicazione da acqua. In questo momento, inizia ad eliminare i carboidrati bianchi e gli amidi dalla tua dieta. Mangia più proteine magre con verdure verdi.
1 giorno prima della pesata
Ferma il consumo di cibo e acqua. Alcuni pugili smettono di bere acqua da due a quattro ore dopo aver smesso di mangiare. A questo punto, il tuo corpo comincerà a sciacquarsi e a liberarsi dei liquidi. Questo perché il tuo corpo sta ingannando se stesso nel credere che più acqua entrerà nel tuo corpo.
Quando ti disidrati, dovrai aiutare il tuo corpo a liberarsi di quanta più acqua possibile per raggiungere il peso desiderato. Per sbarazzarsi di qualsiasi peso che deve essere eliminato, molti pugili ricorrono ai seguenti metodi:

  • Jogging in una tuta da sauna/tuta da ginnastica
  • Sauna
  • Bagni di sale di Epsom

Per quanto possibile, cerca di evitare i metodi di cui sopra, soprattutto se hai intenzione di farli lo stesso giorno del tuo combattimento. Questo perché non avrai molto tempo per recuperare e l’uso di uno dei metodi sopra citati potrebbe influenzare la tua performance.

Reidratazione e recupero
Una delle peggiori situazioni in cui un combattente potrebbe trovarsi è camminare nella gabbia sentendosi disidratato. La disidratazione, indipendentemente dallo sport, è il fattore limitante numero uno della performance atletica. Quindi, sapere come recuperare dal taglio del peso è della massima importanza.
Per iniziare a reidratarsi e fare rifornimento, si può scegliere di utilizzare una flebo (il modo più veloce, ma un professionista medico dovrà farlo) o iniziare con piccole quantità di acqua e una bevanda elettrolitica. Per quanto possa essere allettante raggiungere un hamburger o due, il tuo stomaco è in uno stato molto sensibile. Risparmia le indulgenze per dopo il combattimento e concentrati su ciò che è più importante. Ricorda, ciò che decidi di mangiare influenzerà notevolmente le tue prestazioni nella gabbia. Puoi mangiare dei carboidrati, ma limitati a quelli ad alto contenuto di fibre come le patate dolci, l’avena e la frutta.
Non c’è dubbio che tagliare peso sia difficile, ma vale sicuramente la pena provare se credi che ti darà il sopravvento in un combattimento. Come per ogni metodo estremo, ci sono sempre delle conseguenze. Quindi, prima di prendere una decisione di tagliare il peso, consulta il tuo allenatore o nutrizionista per l’opzione migliore per te.
Nota: ONE Championship, la più grande proprietà mediatica sportiva dell’Asia, ha vietato il taglio del peso per disidratazione a partire da dicembre 2015. Gli atleti sono tenuti a sottoporsi a più pesate e test prima e durante la settimana di combattimento, comprese 3 ore prima dell’inizio di un evento. Il taglio del peso per disidratazione non è raccomandato perché c’è troppo margine di errore. Tuttavia, se fatto correttamente sotto la supervisione di un allenatore o nutrizionista, potrebbe dare un enorme vantaggio al combattente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.