Articles

Fagen Fighters WWII Museum – Granite Falls, MN

Una breve storia

General Motors / Eastern Aircraft ha prodotto 5.280 varianti FM del Wildcat. La produzione del Wildcat della Grumman cessò all’inizio del 1943, ma la General Motors continuò a produrre Wildcat sia per la marina statunitense che per la Fleet Air Arm. Alla fine della guerra, il Wildcat era obsoleto come caccia di prima linea. Tuttavia, erano adeguati per le piccole portaerei di scorta contro i sottomarini e le minacce terrestri. Queste navi relativamente modeste portavano solo due tipi di aerei. La minore velocità di atterraggio del Wildcat e la capacità di decollare senza catapulta lo rendevano più adatto a ponti di volo più corti. All’inizio, la GM produsse l’FM-1, identico all’F4F-4, ma ridusse il numero di cannoni a quattro, e aggiunse rastrelliere alari per due bombe da 250 libbre (110 kg) o sei razzi. La produzione passò in seguito al migliorato FM-2 ottimizzato per operazioni con piccole portaerei, con un motore più potente (il Wright R-1820-56 da 1.350 hp), e una coda più alta per far fronte alla coppia.

434th Fighter Squadron

Incaricati di supportare le forze di terra al largo di Leyte, gli aerei mal equipaggiati delle portaerei di scorta come la Gambier Bay nei task group “Taffy” si trovarono contro una grande flotta di superficie, che aiutarono a respingere nella battaglia al largo di Samar. Quattro FM-2 Wildcat del Composite Squadron 94 (VC-94) di Shamrock Bay aiutarono ad abbattere un certo numero di aerei kamikaze che attaccavano la USS Laffey al largo di Okinawa prima di finire le munizioni.

L’FM-2 Wildcat BuNo. 86774 fu costruito nella fabbrica della General Motors a Trenton, New Jersey, il 17 agosto 1945. Questo Wildcat è stato uno dei pochi aerei da guerra che non è stato demolito, ma è passato all’uso civile. Ha trascorso i suoi primi anni come oggetto di scena a Hollywood, fino a quando è stato acquistato nel 1957 per essere aggiunto al Museo dell’Aria della Route 66. Il museo restaurò parzialmente l’FM-2. Alla fine, fu acquisito dalla Wild Warbirds Inc. per un restauro completo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.