Articles

Gemelli nati a 32 settimane 5 giorni – La nostra storia

Autore: Josie Teggeris

6 settimane di gravidanza e al settimo cielo MA sono in ospedale con una flebo per nausea estrema e vomito costante. Al mattino fortunatamente mi sentivo meglio ed è stato durante un’ecografia di routine che mi è stato detto che non c’era solo un bambino che cresceva, ma due!

Hyperemesis Gravidarum con gemelli

Sono stata benedetta con due, il doppio dei problemi, ma durante la mia gravidanza è stato il doppio dei dannati ormoni! Questo ha portato ad una diagnosi precoce del termine medico per una grave malattia di tutto il giorno chiamata “iperemesi gravidica”. Era orribile, era costante e alla dodicesima settimana ho dovuto smettere di lavorare completamente. Il mio incredibile ginecologo mi ha consigliato che se non si fosse placata in questa fase, sarebbe continuata per tutta la gravidanza. E dannazione, aveva ragione.

La mia gravidanza dipendeva dai farmaci. Questo era per aiutare a placare il vomito e la nausea, ma non ha impedito che venisse fuori fino a 6 volte al giorno. Dire che la mia gravidanza era terribile era un eufemismo, perché era completamente debilitante a tutti i livelli.

27 settimane incinta di due gemelli

A 27 settimane io e il maritino abbiamo partecipato a un’ecografia di routine, che mi ha portato direttamente all’ospedale per il ricovero. Sentirsi dire che avrei potuto dover partorire entro le prossime 24 ore è stato scoraggiante! Un gemello non stava ricevendo abbastanza nutrimento attraverso il cordone ombelicale perché c’era una sorta di resistenza. Il mio ginecologo mi ha fatto subito delle iniezioni di steroidi per migliorare la capacità polmonare del bambino in caso di parto anticipato.

Dopo due giorni di steroidi, ultrasuoni e monitoraggio generale, mi è stato detto che il cordone ombelicale scorreva di nuovo come doveva e sono stata dimessa e mandata a casa. Questo è venuto con visite settimanali in ospedale che monitoravano i battiti cardiaci, seguite subito dopo da un’iniezione di steroidi, un’ecografia e una visita ostetrica. Tutto filò liscio per le successive 4 settimane, lo sviluppo dei bambini era buono e anche se combattevo ancora con l’iperemesi gravidica, ero stanca, gonfia di liquidi e avevo a che fare con il reflusso acido e con l’assunzione di farmaci, stavo solo gestendo.

32 settimane + 5 giorni incinta di due gemelli

A 32 settimane + 5 giorni, sono andata all’ospedale per i miei controlli di routine settimanali e dopo aver visto il mio ginecologo, mi ha detto “non andrai a casa; farò nascere i tuoi bambini questo pomeriggio”. Ancora una volta, il mio cordone ombelicale mostrava resistenza e questo non era buono per lo sviluppo del bambino. Ha detto che i bambini saranno più sicuri fuori dall’utero che dentro, con quello che sta succedendo.

Ero così spaventata, ma sono stata rassicurata che anche se i bambini sono solo di 32 settimane, dovrebbero stare bene. Mi è stato detto che dovranno essere messi in una nursery di cura speciale fino a quando non saranno abbastanza grandi e forti per tornare a casa e anche se era surreale, sapevo che il mio ginecologo non avrebbe preso la decisione di partorire a meno che non fosse un’emergenza.

Mio marito mi ha incontrato all’ospedale con la mia valigia. Sembrava preoccupato ma anche eccitato, stava per diventare padre. Siamo stati portati in sala operatoria e mi hanno fatto un’anestesia epidurale. Questi sono usati nel parto per produrre la perdita di sensibilità sotto la vita. Ero intorpidito in pochi minuti e proprio in quel momento hanno fatto l’incisione per il parto.

Il mio ginecologo mi ha detto che il gemello in difficoltà sarebbe stato partorito per primo e in pochi istanti aveva in mano una Zara Christine urlante, che pesava solo 1,2 chili. Un minuto esatto dopo, nacque Sienna Victoria che pesava 1,8 chili e, con grande stupore di tutti, fu consegnata con il sacco amniotico ancora intorno a lei. Il mio ginecologo l’ha aperta e con mia grande gioia, l’ho sentita piangere.

Gemelli nati a 32+5

Le bambine sono state viste da un pediatra che era lì per il parto e da quello che ho sentito, le bambine stavano bene. Le hanno avvolte e alla fine ce le hanno date da tenere. Questa dovrebbe essere stata la più grande gioia della mia vita.

Sono nate due gemelle a 32 settimane e 5 giorni. Il nostro viaggio in cure speciali

Le ragazze sono state messe in cure speciali solo in base alle loro dimensioni e peso. Per fortuna non hanno avuto altre complicazioni anche se sono state partorite presto. Si nutrivano con un tubo di alimentazione, solo perché erano troppo piccole per succhiare.

Le successive 5 settimane sembravano frenetiche mentre mi riprendevo dal mio cesareo d’emergenza. Stavo pompando il latte ogni quattro ore e dalla mattina alla sera ero alla Special Care Nursery ad occuparmi dei bisogni dei miei bambini. Ero esausta e sopraffatta dall’ansia, volevo solo che le bambine raggiungessero le loro tappe fondamentali per poter tornare a casa. In pochi giorni tenevo in braccio le mie bambine e le accudivo il più possibile. In circa 2 settimane, sono stata in grado di nutrirle con il latte materno che ho pompato e in altre 4 settimane sono tornate a casa – yayyyy..

A casa ho messo in pratica tutto ciò che ho imparato dalle infermiere della Special Care Nursery. E quello che pensavo sarebbe stato difficile, sembrava ok! Non fraintendetemi, è stata dura, ma non così dura come quando il maritino si svegliava per aiutare a nutrire e cambiare i pannolini. Ero tutta presa dalla routine, ma non mi piaceva la parte dell’autoregolazione! Ho deciso di imparare la genitorialità dolce e ho assunto un approccio terapeutico con le ragazze quando si trattava di piangere e dormire.

32+5 settimane gemelli

Gemelli nati a 32 settimane 5 giorni. La nostra vita oggi.

2 anni e 8 mesi dopo, le mie ragazze stanno raggiungendo tutte le pietre miliari. Sono intelligenti, sfacciate, carine, forti di testa e amorevoli. L’orribile gravidanza che ho sopportato e il parto prematuro sono ora un’offuscamento completo. L’esperienza complessiva mi ha insegnato quanto sono forte in realtà. Quanto sono davvero capace. E mi ha insegnato a fidarmi e a seguire il mio istinto. La fase dei bambini piccoli finora è la più difficile! Alla fine, anche se impazzisco un po’, mi ricordo che è tutto un comportamento appropriato all’età e che non saranno piccoli a lungo. I miei piccoli amori sono il mio tutto, rifarei tutto di nuovo solo per loro se dovessi.

Puoi leggere l’incredibile viaggio di Josies con una donatrice di ovuli QUI.

32 settimane e cinque giorni gemelli

Twinfo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.