Articles

L’oro e l’argento portano il boom a Leadville | Leadville, Colorado

Alla fine della corsa all’oro in California, alcuni cercatori arrivarono sulle Montagne Rocciose orientali, sperando nello stesso tipo di successo. L’oro placer fu scoperto a Cherry Creek, ma fu rapidamente esaurito. I cercatori si diressero allora verso l’alto paese dove, nel 1860, Abe Lee scoprì l’oro placer in un burrone di sette miglia chiamato California.

Nell’arco di un anno, migliaia di minatori scesero sul California Gulch, lavorando 400 concessioni e tirando fuori 55.000 once d’oro del valore di 91 milioni di dollari secondo gli standard attuali. Una città improvvisata di tende e capanne sorse conosciuta come Oro City. Nel 1866, dopo che un totale di 8.000 cercatori erano venuti ad estrarre il California Gulch e quasi tutti i depositi d’oro erano stati esauriti, il breve boom dell’oro finì, lasciando Oro City a cadere in difficoltà economiche.

Anche se la maggior parte dei cercatori fece i bagagli e se ne andò, alcuni rimasero, spostandosi più vicino alla città dove estraevano sottoterra piuttosto che in superficie. Qui, la pesante sabbia nera ricopriva la zona. Nel 1877, dopo averla saggiata, la sabbia risultò essere al 40% di piombo con circa 15 once di argento per tonnellata.

I minatori iniziarono a cercare la sabbia nera, mentre la gente di Oro City si spostava più vicino alle nuove operazioni minerarie. Le case si svilupparono, creando la necessità di dare un nome alla città in via di sviluppo. Horace Tabor, che gestiva l’ufficio postale, ebbe l’onore. Nel 1887, scelse Leadville, basato sul minerale di piombo trovato nella sabbia.

Nel 1879, il boom dell’argento era in pieno svolgimento, e nel 1880, Leadville ospitava quasi 30.000 persone. Sorsero molti nuovi hotel, ristoranti, saloon e bordelli. Le miniere si estesero verso sud e furono fatte fortune, come quelle di Horace Tabor e dei Guggenheim.

Il boom dell’argento si fermò bruscamente nel 1893 con l’abrogazione dello Sherman Silver Purchase Act. Il prezzo dell’argento crollò, causando la chiusura delle miniere e l’aumento della disoccupazione. Leadville soffrì molto, con la sua economia che vacillò ancora una volta. Tuttavia, l’eredità dell’argento di Leadville rimane con baroni come Horace Tabor che erige la Tabor Opera House e le fortune delle famiglie, come i Marshall Field’s, derivanti dal boom.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.