Articles

Los Angeles Lakers: Potenziali mosse di offseason per la squadra

I Los Angeles Lakers si dirigono verso un’offseason incerta. Dopo essere stati recentemente eliminati (e sono gentile) dalla postseason dai nascenti Dallas Mavericks, il front office dei Lakers dovrà prendere una decisione riguardo a questo roster invecchiato. I Lakers non possono aspettare pigramente che questo roster si concentri nuovamente sul “campionato”. Quella nave è salpata molto tempo fa. Questa squadra nel corso degli anni è stata criticata per molte carenze, ma alla fine sarebbe sempre rimbalzare indietro. Dopo una perdita deludente (soprattutto nei playoff), la squadra sarebbe tornato con un atteggiamento diverso e spavaldo, qualcosa che non hanno visualizzato costantemente nella stagione 2011.

Quando i Lakers hanno tirato fuori 17 vittorie dopo la pausa All-Star, i fan e i media credevano che le loro lotte di inizio stagione è risultato a causa della loro fatica (che è parzialmente vero). I primi segni erano preoccupanti, ma anche io mi sono unito alla maggioranza nel dare la colpa delle loro lotte alla stanchezza e alla noia. Più di tutto, i Lakers non hanno mai investito mentalmente nella stagione.

La loro arroganza era in piena mostra contro i Mavericks, anche nel quarto trimestre quando sia Andrew Bynum che Lamar Odom hanno commesso sciocchi, e nel caso di Bynum, pericolosi tecnici. Non solo hanno messo in imbarazzo se stessi, ma l’intera organizzazione. Anche quando LA è stata sconfitta da Boston nelle finali del 2008, non sono mai usciti in modo così vergognoso come lo spettacolo di domenica.

Questo tempo stava per arrivare. Il nucleo stava invecchiando e alla fine la stanchezza mentale stava andando a calci in dopo aver giocato in tre finali dritto. Più di ogni altra cosa, la recente uscita dei Lakers dovrebbe aver svegliato il GM Mitch Kupchak (che sta dormendo alla sua scrivania da quando ha fatto l’affare Pau Gasol). Negli ultimi due offseason, Mitch non ha seriamente considerando trading qualsiasi dei pezzi di nucleo, ma è un gioco di palla diverso ora. Mitch deve fare delle mosse, anche importanti, per preservare questa dinastia dei Lakers.

Potrebbe essere troppo presto per discutere di potenziali acquisizioni offseason per i Lakers considerando che la lega si sta dirigendo in territorio sconosciuto con i negoziati di lavoro. Potrebbe esserci un lockout e questo danneggerebbe sicuramente le possibilità di LA (così come molte altre squadre) di modificare il roster. LA dovrà preoccuparsi anche del posto di allenatore vacante, con la probabile partenza di Phil Jackson. Brian Shaw è la scelta popolare nello spogliatoio, ma i ragazzi del front office potrebbero andare in una direzione diversa.

Escludendo ciò che potrebbe accadere nel lockout, ecco alcune potenziali mosse offseason che i Lakers potrebbero guardare.

Harry How/Getty Images

Abbiamo tutti sentito le discussioni su Dwight Howard che lascia Orlando e segue il “modello Shaq” (lasciare Orlando via free agency e dirigersi verso le luci di Los Angeles). Le voci stanno arrivando persino a Dwight Howard (commenti su twitter dell’Orlando Sentinel).

L’opzione più realistica per i Lakers per acquisire Superman, sarebbe via commercio. Hanno i pezzi per farlo funzionare, ma dipende da Orlando. I Magic vogliono che Dwight Howard rimanga a Orlando, ma sicuramente non perderanno Superman per niente. L’organizzazione ha imparato dal fiasco di Shaq e potrebbe finire per seguire il modello dello Utah, dove scambiano Dwight in questa offseason o prima della trade deadline del prossimo anno.

Non sono sicuro che LA abbia il miglior pacchetto per uno scambio di Dwight Howard, ma avranno un’offerta allettante. Andrew Bynum sarà sicuramente incluso in qualsiasi accordo che coinvolge Howard, ma diventa un po’ sfocato quando si discutono i pezzi complementari. Alcuni analisti credono Gasol o Odom avrebbe dovuto essere incluso in un tale affare, ma LA può ancora essere in grado di mantenere entrambi i grandi.

Dwight Howard sarà un successo immediato a LA, sia fuori che sul campo. Anche se LA include Odom o Gasol, Howard giocherà finalmente con un big di talento. Non ha mai avuto un power forward All-Star o quasi All-Star che giocasse al suo fianco. Le sue capacità difensive cambieranno il modo in cui i Lakers giocano in difesa. Probabilmente incanaleranno tutto il traffico verso Dwight, e poiché i Lakers hanno la capacità di difendere il perimetro, dovrebbe rendere quella difesa molto potente. Dwight Howard gioca con orribili difensori perimetrali, e ancora, i Magic sono una squadra difensiva costante top cinque o sei, così l’aggiunta di Superman sarebbe sperabilmente puntellare le carenze difensive Lakers (soprattutto il pick in difesa roll).

La parte più eccitante di Dwight che potenzialmente si unisce ai Lakers, è la sua sottovalutata capacità di rimanere in salute. Mentre Dwight non è 7’1″, non ha cattive ginocchia ed è rimasto sano per tutta la sua carriera. I fan dei Lakers non dovrebbero sussultare ogni volta che va per un rimbalzo o un tiro, sapendo che Howard non è incline agli infortuni.

Dwight sarebbe anche il futuro “uomo” quando Kobe si ritirerà. Non ha mai giocato con un giocatore così prolifico come Kobe. La sua presenza di veterano aiuterebbe immensamente Dwight. Alcuni analisti e fan non vedono un istinto assassino in Dwight, qualcosa che una superstar dovrebbe avere. Howard si metterà in riga sotto un veterano come Kobe, che sicuramente rispetta e ammira.

CP3 verso Tinseltown

Harry How/Getty Images

Le voci di CP3 verso i Los Angeles Lakers sono state prevalenti negli ultimi due anni. Chris Paul è il migliore o uno dei migliori playmaker dell’NBA. Credo che Chris Paul abbia perso tutta la fiducia nel front office degli Hornets. La squadra non ha ancora trovato un proprietario, e se alla fine ne troveranno uno, saranno parsimoniosi (considerando che questa non è una squadra di grande mercato) come il loro precedente proprietario o Paul riceverà finalmente l’aiuto che ha tanto cercato.

David West è un pezzo chiave nel determinare la felicità di Chris Paul. Se West decide di andarsene (cosa probabile secondo me), Chris Paul probabilmente chiederà una trade. Ci sono diverse squadre in lizza per i servizi di Chris Paul, ma LA avrà il pacchetto più allettante. Potrebbero offrire Andrew Bynum e in qualche modo cercare di ingoiare l’enorme contratto di Emeka Okafor.

I Lakers acquisirebbero una giovane guardia superstar che potrebbe rendere la vita più facile a Kobe Bryant. Mentre la posizione di playmaker è stata una spina nel fianco di Los Angeles (da entrambe le parti purtroppo), Chris Paul infonderà immediatamente entusiasmo ed energia a un roster che ne ha disperatamente bisogno.

L’unico problema con l’acquisizione di un tale playmaker che domina la palla, è la questione della sua misura nel triangolo. L’attacco a triangolo richiede un sacco di movimento di palla e LA non ha mai fatto davvero affidamento sul suo attacco pick in roll (l’hanno eseguito molto in situazioni di fine gioco con Kobe e Gasol combo). Chris Paul correva un pesante pick in roll offense a New Orleans, quindi non sono sicuro che LA giocherà ai suoi punti di forza.

Ora, non sappiamo quale attacco i Lakers eseguiranno con la partenza di Phil Jackson. Se i Lakers vanno con Shaw, sono sicuro che gestirà un attacco simile con alcune modifiche. Sono sicuro che Shaw sarebbe in grado di adattarsi con Chris Paul nel roster, ma ho i miei dubbi. Se i Lakers potrebbero incorporare più set pick-and-roll mentre stabiliscono efficacemente il triangolo come base del loro attacco, questa acquisizione potrebbe rendere i Lakers spaventosi.

Almeno, Chris Paul sarebbe in grado di uscire sul break (qualcosa che i Lakers hanno dolorosamente perso dalla partenza di Ariza) e creare facili secchi per Kobe e co. Inoltre, Chris Paul darebbe loro un po’ di tenacia in difesa. È il miglior playmaker a due vie del gioco e aiuterebbe sicuramente in un’area (difesa del backcourt) con cui i Lakers hanno lottato negli ultimi due anni.

Ci sarebbe un periodo di adattamento all’inizio, ma sono sicuro che i Lakers amerebbero un giocatore così tenace nella loro squadra.

Cacciatori, tiratori, tiratori…

Ronald Martinez/Getty Images

Che i Lakers usino il triangolo o no, devono acquisire tiratori per circondare Kobe e soci. Il triangolo funziona molto meglio con una minaccia dietro l’arco. La spaziatura diventa molto migliore con una minaccia costante di tre punti (o più). Potrebbe scuotere un po’ di copertura da Kobe e liberare la vernice per i grandi a dominare.

C’erano diverse opzioni una stagione fa, ma credo che non fosse abbastanza per invogliare Mtich o Jerry ad aprire i loro portafogli. Korver sarebbe stata una bella opzione. Capisco che la sua unica forza è il tiro da fuori, ma è un giocatore raro nella lega in questo momento. È un tiratore estremamente pericoloso che avrebbe almeno liberato un po’ la vernice per Gasol e Bynum (soprattutto quando le squadre hanno riempito la vernice). Anthony Morrow, un altro tiratore pericoloso, sarebbe stato una bella opzione fuori dalla panchina, ma Mitch ancora una volta passato su questa opzione (anche se un po ‘comprensibile considerando che sarebbe stato via commercio).

Ci sono poche scelte in termini di tiratori nella classe di free-agency 2011 (quando inizia). L’opzione migliore sembra essere Peja, ma con la sua storia di lesioni e l’età, non sono sicuro che sia la direzione migliore. Alcuni fan dei Lakers non sarebbero d’accordo, considerando che Peja ha giocato una parte enorme nel terminare la stagione dei Lakers, ma sono sicuro che si aspetterà un bell’aumento di stipendio dal minimo per i veterani.

Un’altra opzione, anche se improbabile, è Ray Allen. Credo che abbia un’opzione giocatore, e se decide di testare le acque (molto improbabile considerando il lockout), potrebbe essere un cambio di gioco (anche se fuori dalla panchina, rendendo più improbabile che si unisca). Inoltre, sono sicuro che i fan di LA si sentirebbero molto strano con l’acquisizione di un celtico.

Altre possibili opzioni includono Quentin Richardson, Shawne Williams, Daequan Cook, James Jones e Eddie House.

Rafforzare la panchina

Kevork Djansezian/Getty Images

I Lakers hanno la peggiore o una delle peggiori panchine della lega in questo momento. Lamar Odom è l’unica ragione per cui questa unità è statisticamente a metà del gruppo. I fan dei Lakers capiscono che la mancanza di produzione dalla panchina è stato un fattore importante nella loro partenza anticipata fuori dai playoff (insieme a Mr. Gasol).

Mitch pensava di aver puntellato l’unità in offseason, con gli acquisti di Steve Blake e Matt Barnes, ma la produzione semplicemente non era lì questa stagione. Blake è firmato per altri tre anni con circa 12 milioni di dollari rimasti sul suo contratto. Sia Barnes che Shannon hanno opzioni giocatore (sono probabilmente andati). Shannon è stata la più grande delusione ai miei occhi. Ha giocato estremamente bene all’inizio della stagione (insieme a Blake e Barnes), ma una volta che il suo tiro lo ha lasciato, il suo gioco in altre aree è sceso. Brown sarà meglio servito con una squadra che gioca ad un ritmo più veloce, così potrà intrattenere offerte da due squadre bisognose di guardia come Chicago e Indiana.

Barnes potrebbe tornare (e non sarei contrario) ma al minimo. Non sono sicuro di quanto le squadre offriranno per i suoi servizi (considerando il suo anno negativo), ma non riceverà nulla di più del minimo dai Lakers.

I Lakers devono affrontare la seconda unità questa offseason. Un marcatore è disperatamente necessario per prendere il carico di Odom. Lamar deve spalla il punteggio e playmaking doveri per la seconda unità, e che potrebbe essere chiedendo troppo. Ci sono diversi giocatori disponibili in free agency che sarebbero significativi aggiornamenti per i Lakers.

Jamal Crawford probabilmente lascerà Atlanta. Gli Hawks hanno appena dato a Joe Johnson un contratto massimo, lasciando Jamal Crawford come l’uomo strano fuori. Non sono sicuro che possiamo firmare Crawford per il mid-level ma acquisire un realizzatore così prolifico farebbe meraviglie per la seconda unità. Potrebbe anche giocare accanto a Kobe e l’unità di partenza in situazioni di fine gioco (comprovato giocatore di frizione).

Un’opzione più realistica potrebbe essere qualcuno come Jason Richardson. Richardson era un marcatore costante da 20 punti, e mentre questo potrebbe non essere vero ora, potrebbe dare a LA un po’ di grinta fuori dal pino. Potremmo sicuramente acquisire Richardson con il livello medio, rendendolo più conveniente per Buss.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.