Articles

Perché dovresti avere una copia della tua cartella clinica

Come professionisti dell’assistenza domiciliare, sappiamo meglio di chiunque altro che più le persone invecchiano, più è importante che prestino molta attenzione alla loro salute e al loro benessere. Un consiglio che condividiamo regolarmente con i nostri clienti è quanto possa essere utile una copia personale della propria storia medica.
La storia medica di una persona è uno strumento prezioso quando si diagnostica un infortunio o una malattia e aiuta anche a determinare il trattamento. Ogni medico e professionista medico da cui si va tiene il proprio set di registri per la vostra storia medica. Mentre la maggior parte delle persone si affidano ai loro medici e professionisti medici per mantenere questi registri, questa non è sempre la cosa più saggia da fare.
Uno dei maggiori rischi per i registri medici conservati dai medici sono i limiti su quanto tempo questi registri sono conservati. Alcuni studi medici hanno una politica di distruggere o cancellare le cartelle dei pazienti dopo un certo periodo di tempo, specialmente nei casi in cui tali cartelle non appaiono più attive. A causa di questo, se si cambia medico, si potrebbe perdere l’accesso dopo 5, 10 o 20 anni alle registrazioni di farmaci o trattamenti ricevuti – informazioni preziose che a volte non sono facilmente ricordabili.
Si corre anche il rischio di avere registrazioni accidentalmente distrutte, come nel caso di un incendio o di un’inondazione. C’è anche la possibilità che i vostri documenti possano essere archiviati male o persi. Inoltre, se il vostro medico vende, si sposta o chiude il suo studio, non c’è modo di sapere se i vostri documenti saranno conservati o se avrete accesso ad essi. Senza una seconda copia della sua cartella clinica conservata altrove, c’è poco che lei possa fare per proteggere i suoi documenti nel caso di uno di questi eventi.
Il modo migliore per ridurre il rischio che i suoi documenti vengano distrutti o persi è di tenerne una copia in custodia, a casa o in una cassetta di sicurezza. In questo modo, se voi o un medico aveste mai bisogno di accedere alle vostre cartelle cliniche, le avrete a portata di mano. (È importante notare, tuttavia, che nei vostri documenti sono contenute informazioni importanti e riservate. Se le tenete a casa vostra, assicuratevi che siano al sicuro da occhi indiscreti o dal furto.)
Se desiderate ricevere una copia della vostra cartella clinica, dovrete presentare una richiesta al vostro medico. A causa dei cambiamenti avvenuti con l’Health Insurance Portability and Accountability Act (HIPPA), il vostro medico è tenuto a rilasciare queste copie a voi – e solo a voi – su vostra richiesta. Per una spiegazione completa di come acquisire i vostri documenti, vi suggeriamo di leggere questa guida di Privacy Rights Clearinghouse.
Questa guida è utile anche se stai cercando di aiutare un genitore anziano o un parente a compilare la propria cartella clinica. A causa delle leggi sulla privacy incluse nell’HIPAA, il vostro genitore o parente dovrà presentare le richieste per le proprie cartelle da solo, quindi avere le giuste informazioni per aiutarlo in questo processo può essere particolarmente prezioso.
Sebbene spetti alla persona amata decidere se queste cartelle sono poi condivise con qualcun altro (e in che misura sono condivise), queste informazioni possono essere preziose quando si pianifica l’assistenza a domicilio. Fornendo un quadro migliore, più completo e più accurato delle condizioni fisiche e mentali del vostro caro, le informazioni mediche fornite dal medico aiutano i fornitori di assistenza a sviluppare piani di assistenza domiciliare adeguati e completi.

Se siete interessati a maggiori informazioni su come l’assistenza domiciliare può aiutare i vostri cari anziani, contattate oggi stesso il vostro ufficio Visiting Angels più vicino o chiamate il numero 800-365-4189.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.