Articles

Reflexions – Montesquieu, nato Charles-Louis de Secondat, barone de La Brède et de Montesquieu (1689-1755)

Moralista, scrittore e filosofo francese, precursore della sociologia e grande figura dell’Illuminismo. Pur essendo nato nella nobiltà e in una famiglia di magistrati, Charles-Louis ebbe come padrino un mendicante designato: i suoi genitori volevano fargli capire che i poveri erano parte della famiglia. Dopo aver studiato legge, diventa consigliere del Parlamento di Bordeaux, ma inizia presto un processo di riflessione che lo porta a interessarsi alle scienze, alla filosofia e alle società umane. Le sue Lettere persiane (1721) raffigurano ironicamente una società francese scoperta da viaggiatori persiani. Fu dopo numerosi e lunghi viaggi in Europa che scrisse la sua opera principale, Lo spirito delle leggi (1748). Nonostante gli attacchi di cui fu oggetto, in particolare da parte della Chiesa, che lo bandì e lo mise all’Indice, il libro fu un immenso successo che si estese a tutta l’Europa. In esso Montesquieu espone i principi fondamentali delle scienze economiche e sociali. Si sforza di spiegare la logica dei diversi sistemi e istituzioni politiche e, soprattutto, sostiene un modello politico che consacra il principio della separazione dei poteri legislativo, esecutivo e giudiziario. Molto critico nei confronti dell’assolutismo e del monarchismo francese, chiedeva – invano – riforme ispirate alla monarchia costituzionale britannica. Le opere di Montesquieu ispirarono molto la costituzione americana del 1787 e quella francese del 1791, nata dalla rivoluzione del 1789. Il principio della separazione dei poteri è stato consacrato nella maggior parte delle leggi fondamentali delle democrazie moderne.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.